martedì 13 novembre 2012

Reine de Saba (Julia Child)

Finalmente un post dedicato a lei: Julia Child!
Ho avuto la fortuna di "conoscerla" per caso facendo zapping e vedendo una delle mie attrici preferite, Meryl Streep, interpretare un buffissimo e simpaticissimo personaggio che ha catturato la mia attenzione e non solo!
Julia Child è un'americana, degli anni 50-60, che per amore si trasferisce a Parigi dove conoscerà la famosissima cucina francese e ne rimane talmente affascinata che ne nasce una grande passione, ma scopre che non esistono libri di ricette in inglese e così decide di provarci lei a tradurle per farle conoscere al popolo americano.
e da qui la frase (che potete vedere anche nel trailer) nella scena al ristorante in cui il marito, quando lei esprime il desiderio di trovarsi un lavoro, le chiede:
 "Bene!!.Ma dimmi cosa ti piacerebbe veramente fare?"
Julia: "Mangiare!"
e lui: "infatti ti riesce perfettamente!!!"

Ovviamente il percorso a parte l'entusiasmo iniziale non sarà affatto semplice, ma alla fine arriverà al suo scopo diventando un personaggio molto famoso soprattutto per essere la prima a condurre trasmissioni televisive di cucina, in primis la trasmissione "The French Chef" andat in onda dal 1963 in cui presentava ricette che utilizzavano ingredienti complicati, cucinati in modo stravagante.
Nelle sue presentazioni culinarie cambiava il tono di voce (n.b e da qui si capisce la buffa voce di Meryl Streep) rivolgendosi direttamente, e in modo buffo, al cibo con esiti comici, ma nel consapevole tentativo di tenere desta l'attenzione dell'audience!

La sua vita è raccontata nel film "Julie & Julia" (2009) in cui una FAVOLOSA, ma che dico STREPITOSA, Meryl Streep nel ruolo di Julia Child e parallelamente racconta la vita di una giovane brillante, ma mancata, scrittrice si ritrova intrappolata in un banale impiego amministrativo in un call center e per uscire dalla monotonia quotidiana decide di aprire un blog cimentandosi nell'ambizioso progetto, che unisce la sua passione per la scrittura e per la cucina, di sperimentare personalmente nel giro di 365 giorni tutte e 524 le ricette contenute nel celebre libro di cucina "Mastering the Art of French Cooking" apputnto di J. Child.
Anche per lei, a parte l'entusiasmo iniziale, si troverà ossessionata da questo progetto da portare avanti che le metterà a repentaglio sia il lavoro che il rapporto con il marito.
(fonte Wikipedia)
 Ecco il trailer del film

Insomma l'ho fatta un po' troppo lunga, perdonatemi, ma per chi ha la passione come me e come voi per la cucina non può  non guardare questo film, per carità niente di impegnativo, ma vi assicuro che vi diverterete un sacco e il giorno dopo vi troverete a cucinare come matte!!

Siccome sono curiosa (per chi ancora non l'avesse capito hihihihihi) ho trovato dei video originali su Julia Child che sono fantastici:
oppure questo ...

anche se purtroppo capisco poco e nulla e pensate che non si trova il suo libro in italiano...non ci sarà mica qualcuna di voi che si vuole cimentare nello stesso progetto di Julie Powell?

Se fosse ben venga e fatemelo sapere! Però attente al colesterolo...le sue ricette sono tutte ricchissime di burro..ahimè...
Nel mio blog non mancheranno le sue ricette, aprirò un'etichetta dedicata, difficili da reperire per il motivo di cui sopra, anzi se qualcuna di voi ha delle ricette vi prego farmelo sapere mandandomele per email, saranno molto gradite.

E la mia prima ricetta in suo onore come non poteva non essere la magnifica torta REINE DE SABA?
Reine de Saba è un dolce complessivamente complicato, anche perchè difficile da tradurre sia nei passaggi che nelle dosi (sapete che gli americani hanno un'unità diversa per dosare) quindi ho raccattato diverse ricette qua e là nel web e ho cercato di metterle insieme, cercando di fare del mio meglio
Non è stato facile, ma i miei commensali mi hanno giurato che è stato uno dei dolci più buoni che avessero assaggiato, sicuramente lo rifarò stando attenta ai passaggi più critici, ma almeno.. una ricetta ce l'abbiamo!
Olè!
a voi il verdetto


Ingredienti:
(per uno stampo da circa 20 cm)
- 120 gr di farina
- 80 gr di farina di mandorle
- 3 uova
- 120 gr di (BUON) cioccolato fondente
- 120 gr di burro ammorbidito
- 160 gr di zucchero + 1 cucchiaio
- 1 pizzico di sale
- 2 cucchiai di rum o caffè (per me Porto)

Per la glassa:
- 60 gr di cioccolato fondente
- 2 cucchiaio di rum o di caffè
- 5/6 cucchiai di burro

Per Decorare
- mandorle a scaglie
- cioccolato bianco (nel mio caso ma ovviamente vi potete sbizzarrire)

Sciogliere il cioccolato con il caffè (o rum) a bagno maria.

Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto bello spumoso.
Aggiungere i tuorli uno alla volta senza mai smettere di montare.
A parte montate gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e quando saranno  ben sode cospargere con un cucchiaio di zucchero sempre continuando a montare.
Con una spatola incorpare il cioccolato fuso al composto di burro,

poi aggiungervi un po'alla volta la farina di mandorle e l'essenza (io quest'ultima l'ho omessa).
Incorporate al composto  1/4 delle chiare montate molto delicatamente facendo dei movimenti dal basso in alto per non smontare gli albumi, 
poi alternate con la farina e chiare fino ad esaurire questi due ingredienti.
Versare l'impasto nella tortiera imburrata e livellare bene con una spatola.

Mettere in forno caldo a 180°.
La ricetta consiglia di cuocere 25 minuti, ma è difficile capire la cottura perchè la prova stuzzicadenti vale solo ai bordi della torta, perchè al centro la torta deve rimanere morbida, quindi fate attenzione, io forse l'ho cotta un po' troppo e non mi è rimasta molle come forse avrebbe dovuto essere.
Far raffreddare la torta 10 minuti poi trasferirla su una griglia e mentre si raffredda passate alla preparazione della glassa.
Far sciogliere il cioccolato con il caffè e il rum (io ho messo un po' di Porto) a bagno maria, poi togliere dal fuoco e mescolarlo bene finchè non risulta ben liscio ed omogeneo.
Levare il cioccolato dall'acqua calda e aggiungerlo al burro un po' alla volta amalgamando bene con la frusta.
Quindi sbattete il composto sopra una ciotola di acqua e ghiaccio
continuando a mescolare fino a che non si ottiene un composto spalmabile.
Con una spatola distribuirlo bene sulla torta

 e decorate con mandorle a scaglie.

Come vedete dalle foto io mi sono divertita a decorare anche con del cioccolato bianco, ma ovviamente vi potete sbizzarrire come preferite!

E mai con gusto come questa volta vi dico

BON APPETIT!
(come diceva sempre Julia Child!)





^___^

21 commenti:

  1. Che capolavoro!!!! Hai superato ogni limite...sei la reincarnazione di julia child...dai scherzo! .
    Il film l'ho visto e adesso ho capito xkè meryl streep aveva una voce strana...bella storia
    mapi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì ganza ganza ganza
      e hai visto che pertica che è?
      maremma cinnialaaaaaaaaa
      ahahahha
      mix micidiale per me..la streep e la child...infatti guarda che è successo..mi sono rovinata :(

      Elimina
  2. Mamma mia, è bellissima, complimenti!! Il fiore glassato sopra è spettacolare, Simo sei un mito!!!! Il film l'ho visto ma non avevo idea dell'originale! Un bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno cara,grazie!! Per me fare quel dolce e' stato...emozionante... Ci credi??? Poi passo a ritirate il mio bel premio!!! BaScione

      Elimina
  3. il film è divertentissimo almeno per metà! perchè, per ora,mi è capitato di vederlo solo mezzo, ma presto lo scaricherò e me lo guarderò per intero!!per il resto la torta simo deve essere una leccornia ricorda la perfezione non è degna di essere regina. Il difetto estetico (se davvero si può chiamare cosi.......) piace ;) e tanto anche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dici? mah speriamo perchè la perfezione non è una delle mie qualità!
      baciuzz picciuzz

      Elimina
  4. Eh beh quel film è un must per le blogghiste di food!!!
    A me piace molto anche Soul Kitchen...molto diverso nello stile, ma veramente carino per chi come noi si diletta in cucina.

    Bella la torta...gnam!
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm interessante..magari me lo guardo! grazie Cri! :)

      Elimina
  5. ciao Simo, avevo già fatto questo dolce qualche mese fa, la ricetta l'avevo trovata su un sito di ricette senza glutine e così l'ho realizzata per i miei cari che sono celiaci. E' davvero buono molto morbido. Io l'avevo fatto senza la glassa, volutamente ma devo rifarlo "seriamente" però stavolta!
    Brava
    Ciao
    Rosanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero? allora poi controlla se tornano dosi e ingredienti e fammi sapere! un bacione e a presto!

      Elimina
  6. Riprodurre tutte le sue ricette in effetti mi sembra un progetto un tantino ambizioso, ma dedicarle un'etichetta sul tuo blog mi sembra un'ottima idea ;o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah infatti credo anch'io.... non sono così "pazza" per ora! grazie del passaggio a presto!

      Elimina
  7. Simo questo post è davvero appassionante e mi ha arricchito tanto, i video sono meravigliosi e la ricetta è una vera delizia...Perfetto per il mio gioco/contest! Ti ringrazio....la inserisco subito!
    Un bacio e buona giornata
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ma non penso sia così eccezionale... ma grazie davvero! a presto!

      Elimina
  8. Ciao Simo
    sono passata a salutarti.. gnammmm questa torta!!!!
    ma ... prima quella di zucca!!!
    adesso però vò a nanna
    smuack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohhhhhhhhh finalmente ti sei data un nome!! ahahah
      ma basta con questa torta alla zucca..la farai il prossimo anno!!
      ahahah
      buonanotte!!!!

      Elimina
  9. Simo oggi ho visto il film :) fantastico!!proverò questa torta chissà che buona!!un abbraccio :* Lilly

    RispondiElimina

Ogni commento è gradito, che sia un complimento o una critica e farò del mio meglio per rispondere a tutti.
Però per motivi di commenti spam che ultimamente stanno invadendo la mia messaggeria, non possono essere postati commenti anonimi.
Grazie. Simona