Le mie ultime ricette

venerdì 3 luglio 2015

Ciambelline Mokaccino con Glassa al Caffè Espresso

Lo so . . . . lo so che fà caldo ed accendere il forno per alcuni è un'eresia, (per me no!), ma queste ciambelline sono pronte in 15 minuti, quindi  . . . un piccolo sforzo si può fare no?
Cosa c'è di meglio che partire con una colazione così?
Io credo che ne valga la pena  . . . voi che dite?

Ingredienti:
- 250 gr di farina
- 120 gr di zucchero (potete aumentare fino a 150 gr io metto sempre meno)
- 100 gr di burro
- 3 uova (io ho messo 2 tuorli e 1 intero perché mi avanzavano)
- 15 gr di Caffè solubile
- 35 gr di Caffè espresso
- 90 gr di latte
- 1 pizzico di sale
- 1/2 bustina di lievito
Per la Glassa all'Espresso:
- 5 cucchiai di Caffè espresso
- 150 gr di zucchero a velo

Far ammorbidire il burro a temperatura ambiente oppure passarlo leggermente nel microonde.
Metterlo in una terrina e sbatterlo con lo zucchero.
Aggiungere un uovo alla volta.
Scaldate il latte con il caffè espresso ed aggiungete il caffè solubile, scioglietelo mescolando bene.
Unitelo al composto con le uova e sbattete ancora
Aggiungete poi anche la farina ed il lievito setacciato ed un pizzico di sole.
Ungete bene gli stampini e riempite del composto, ma lasciando almeno un centimetro dal bordo.
Cuocete a 180° per 15-20 minuti al massimo.
Fate la prova stecchino e dopo aver spento il forno lasciate riposare 5-10 minuti
Poi sfornate e quando quasi fredde sformate e mettete
a raffreddare sulla griglia
Nel frattempo preparate la Glassa mescolando con una frusta a mano
lo zucchero ed il caffè
Versarla sulle ciambelle, sempre appoggiate sulla griglia,
in modo che la glassa coli per bene.
Decorare a piacere.
BON APPETIT
&
BUON FINE SETTIMANA!








giovedì 2 luglio 2015

Insalata di Polpo con Verdurine Crude

Nonostante il polpo mi sia sempre piaciuto non l'ho mai cucinato molto, sapendo che la cottura è un po' noiosa, ma ora ho imparato ad organizzarmi e così riesco a farlo più spesso  . .  e menomale. . perchè sarebbe davvero un peccato rinunciare ad un piatto così gustoso!
Innanzitutto lo compro già pulito, si trova tranquillamente nei banchi del supermercato oppure congelato, e lo cuocio il giorno prima, in modo che la sera quando rientro è già bell'è pronto e basta solo che lo condisca.
E così anche da noi ora il polpo è spesso in tavola e vi dirò con queste calure  è proprio adatto . .  .che c'è di meglio di un'insalatina così fresca, leggera e soprattutto buona?
Magari regolatevi per la quantità considerate che un polpo da 600 gr, com'era questo, dopo averlo cotto e pulito rimane ben poco, quindi se siete più di 4 commensali vi consiglio di prenderne almeno due. Poi ovvio è diverso se lo servite come antipasto insieme ad altre pietanze o  come secondo, come faccio spesso io.
Per la cottura
- 1 polpo da circa 600 gr
- 1 carota
- 3/4 pomodorini
- 1 scaologno (o cipolla)
- sale grosso
- 1 tappo di sughero
Per il condimento:
- 1 carota
- una decina di pomodorini
- 3 costine di sedano
- una manciata di olive
- una manciata di prezzemolo tritato
- succo di limone
- olio evo


Pulite il polpo (per me già pulito), 
Riempite una pentola con dell'acqua, sale grosso, mettete la verdura e portate a bollore.
Appena bolle immergete il polpo per 3 volte per pochissimi secondi,
(io conto fino a 3!)
 poi lasciatelo definitivamente nell'acqua e mettete anche il tappo di sughero.
Lasciate bollire 40 minuti (contando ovviamente da quando riparte il bollore)
Spengete e lasciatelo freddare nella sua acqua di cottura,
Nel frattempo pulite le verdure e tagliatele a pezzetti
In una ciotola mettete la carota e il sedano puliti e tagliati a dadini, 
i pomodorini tagliati a cubetti, le olive a rondelle e il prezzemolo tritato grossolanemente
Quando il polpo saran ben scolato e freddo,
pulitelo levando pelle gelatinosa e dalle ventose più grosse.
Unitelo alle verdure,
salate e condite con dell'ottimo olio evo.
Lasciate riposare in frigo almeno un paio d'ore
e servite.
(io di solito lo cuocio la sera prima e lo condisco il giorno dopo)
BON APPETIT!



martedì 30 giugno 2015

Sorbetti Light ai Lamponi con Yogurt & Ricotta

Di solito non posto ricette di dolcetti così sfiziosi di Martedì ma visto che stasera a mezzanotte scade il Contest di Cristina e volevo dedicarle un'altra ricettina, ecco qua i miei Sorbetti Light ai Lamponi che arricchiti dalle buonissime Gelées Bonelle diventano davvero originali e sfiziosi.
Ma passiamo subito alla ricetta che l'è bell'è tardi!!
Ingredienti:
- 250 gr lamponi
- succo di mezzo limone
- 4 cucchiai di acqua
- 4 cucchiai di zucchero
- 200 gr di ricotta
- 3 vasetti da 125 gr di yogurt bianco
- 100 gr di meringhe
- 2 albumi
- 1 confezione di Caramelle Le Gelées BONELLE 

Per prima cosa mettere in un pentolino i lamponi con 4 cucchiai di acqua e 2 di zucchero,
cuocere per 3-4 minuti mescolando di tanto in tanto,
far freddare e frullare con il minipimer.
Passare al setaccio per eliminare i semini
(questa è sicuramente la parte più noiosa!) 
Montate 2 cucchiai di zucchero con i due albumi a neve fermissima.
In una ciotola sbattete con le fruste la ricotta, lo yogurt e 
poi unite anche le meringhe sbriciolate
 Unite poi anche gli albumi montati a neve amalgamando con un mestolo di legno
 Unite poi la composta di lamponi
 e versate in bicchierini mettendo al centro un lampone
premendolo bene verso il basso.
                                              Mettete in freezer almeno 5-6 ore,
                                              (io li ho preparati il giorno prima)
                                    15-20 minuti prima di servire, tirateli fuori dal freezer
 (dipende da come vi piace la consistenza del semifreddo e dal caldo che è)
decorate con delle piccole meringhe
e  con le
Caramelle 





Con questa ricetta partecipo al Contest  "War of the Eggs"  di Coccole di Dolcezza


domenica 28 giugno 2015

Torta SuperLight e SuperSoffice al Latte di Mandorle & Amarene (senza olio e senza burro)

ECCOMI!!! FINALMENTEEEE!
VI SONO MANCATA?? 
No eh???
oh che peccato!! :o(
Scusate l'assenza e, soprattutto la latitanza dai vostri blog, ma solo oggi pomeriggio sono tornata in possesso del mio portatile (bello "pulito") e ora vediamo quanto dura . . !!
considerando che ha appena un anno e mezzo ed era già partito l'hard disk . . .
ma prima della ricetta di questa bellissima ricetta di questo dolce super sofficioso e morbidoso...
devo raccontarvi un sacco di cose!!!
Bè se non avete voglia . . . 
andate direttamente .  .  agli ingredienti :D
In queste due settimane di assenza ho fatto anche una settimana di ferie, sono stata al mare con i miei genitori, quando ero piccina erano loro a portarmi al mare, ma quest'anno gli ho fatto un regalo e ce l'ho portati io e si sono uniti anche mia cognata e mio nipote.
Insomma una settimana lontana da tutto e da tutti, certo anche dai miei uomini ma sono certa che non gli sono mancata  (se è bene o male lo lascio giudicare a voi! ahahahha) come non succedeva da anni e anni, credo di non aver fatto più di 3 giorni di mare negli ultimi 10 anni
Siamo stati solo una settimana,
ma vi assicuro mi sono goduta il mare ogni istante che ho potuto!
La mattina cominciavo con una lunga passeggiata sul mare (di circa un'ora e mezzo) che bello ritornare sulla stessa spiaggia, di quando ero bambina, (per quello ho pensato di portarci i miei genitori), certo pigra come sono e per quanto mi piace dormire era un po' fatica, ma devo dire che sono stata bravissima, lasciavo tutti nel letto a dormire come ghiri, e non ho saltato una mattina!
Ma anche ripercorrere le stesse strade, rivedere i giardini, la pineta, la casina sul mare dove alloggiavamo o quella delle mie amichette,entrare dal fornaio dove mio babbo ci comprava la pizza o il bombolone o vedere la bottega dove vedevo sempre i giochini che volevo che mi comprassero, insomma è stato come trovarsi indietro di 40 anni come se il tempo non si fosse mai fermato, ed è stato vero GODERE non solo per il fisico ma anche per tutti gli altri sensi..odori . . vista . . . ma soprattutto CUORE!!
Poi rientravo a casa, con il profumo del caffè e la colazione pronta che mi aspettavano, e poi mare . . mare . . mare fino a sera . . cosa che non facevo da anni e anni!
E per la preparazione della cena eravamo super organizzate, con mia mamma che rientrando per il pranzo magari lessava il riso per fare l'insalata o cuoceva la verdura, così al nostro rientro io e mia cognata ci alternavamo facendo il resto, ma tutto con estrema serenità e soprattutto gran feeling! (CIAO CRIIIII!!)
E chi non cucinava, apparecchiava, e chi non apparecchiava, sparecchiava o lavava le poche stoviglie insomma una PACCHIA!!!
E non ci siamo fatti mancare nulla, compresa anche un po' di MOVIDA per i miei con tanto di aperitivo al tramonto! E poi lo shopping . .  le risate . .  !!
Ho solo un rimpianto, di non averlo fatto prima . . ma si sa le situazioni ed esigenze erano altre (e pure la testa!) comunque proprio per questo non credo che sarà l'ultima volta (devo recuperare no?),
e anche se bambini non ne ho più ma . . 
do voglia di mare sì ne avevo davvero tanta!
 E guardate se sono bugiarda. 
ecco qualche foto scattata durante le mie passeggiate mattiniere
bella la nostra Toscana no?
(Follonica Beach)


E poi ecco la novità: altro fiocco rosa in casa nostra, ancora un trovatello, anzi trovatellA, questa volta la "colpa" è di mio figlio che se l'è fatta appioppare, solo che al contrario di Ada che quando è arrivata da noi (fra l'altro proprio due anni fà in questo periodo) già una dozzina di anni (QUI racconto il suo arrivo , questa cucciolina aveva va si e no 30 giorni. .  
vi lascio immaginare!!!
Certo è un bell'impegno, mio marito non c'ha parlato per almeno due giorni ma ancora non l'ha digerita, non perchè non ama i gatti, anzi, ma sa che poi alla fine sono io che ci rimetto in senso di "tempo " e di cose da fare, ma
 secondo voi potevo dire di no a questa belva?
Questa è la foto appena arrivata!
Vi presento MIA.
Non vi fate fregare dalle apparenze, questa è una belva travestita da cucciolo.
Purtroppo la regina di casa non ha apprezzato molto, anzi proprio per nulla, e da quando ho saputo dopo il controllo dal veterinario che non ha una bella situazione di salute (non sapete che dispiacere) mi sono aumentati anche i sensi di colpa, prima era tranquilla e serena ora è un po' più sul chi va là e la gelosia (soprattutto verso di me) è alle stelle...
si capisce?
e qui prima della zampata a Mia con tanto di volo con capriola .  .
Ma state tranquilli per me Ada è sempre la mia gattona preferita 
e la sera il divano è solo nostro con tante coccole e fusa . . 
^ ^ ^
E ora posso passare alla ricetta . . .
Anche per questo dolcetto ho avuto l'ispirazione sempre curiosando sul blog di Vale, se non la conoscete andate sul blog troverete tantissime ricette veloci e soprattutto goloseeee!!
Ho fatto solo qualche piccola variazione, qui trovate l'originale, e soprattutto ho utilizzato i prodotti FABBRI che sono sempre una garanzia!
Ingredienti:
- 350 gr di farina
- 5 uova a temperatura ambiente
- 150 gr di zucchero
- 250 ml Latte di Mandorla Fabbri
- 1 bustina di lievito per dolci
- Amarene Fabbri e loro succo qb
- mandorle a scaglie qb

Montare le uova con lo zucchero
  fino a che non diventeranno belle chiare e spumose, non abbiate fretta ci vorranno circa 10 minuti..
 A questo punto unite a filo il Latte di Mandorla FABBRI 
continuando sempre a sbattere con le fruste elettriche
Abbandonate la frusta  e aggiungete la farina ed il lievito setacciati un po' alla volta,
amalgamatela bene mescolando  delicatamente con un mestolo di legno
 Ungete bene una teglia (per me con cerniera) e versate il composto,
mettete poi qualche Amarena qua e là ed unite anche il loro succo
 Poi cospargete la superficie con le scaglie di mandorle 
 Infornate a 180° per circa 45 minuti, controllando ovviamente la cottura con lo stuzzicadenti.
Sfornatela e quando fredda sformatela.
Cospargetela con dello zucchero a velo e servitela con del buon Latte di Mandorle Fabbri fresco
BON APPETIT!
 Si capisce quanto era soffice e golosa? ma .  . leggera!