mercoledì 20 luglio 2016

Marmellata di Albicocche, Noci & Marsala

Quest'anno per la prima volta ho provato a fare la 
e con mia grande sorpresa ho scoperto che mi piace un sacco, infatti l'ho già messa in cima alla classifica fra le mie preferite, anzi a dirvela tutta non mi ricordo di avere mai comprato un barattolo di Marmellata di Albicocche, ecco perchè  . . il mio stupore!
Complice il giro al mercato dal fruttivendolo della mamma, come non potevo comprare una cassetta piena di Albicocche a prezzo scontatissimo?
E così ecco la mia nuova marmellata!
Ed ecco perchè la cucina mi affascina e non mi stanca mai, perchè ogni volta puoi cambiare, mescolare, invertire ed aggiungere ingredienti a tuo gusto scoprendo ogni volta sapori nuovi, ma anche antichi che ti portano dietro con gli anni, ma questa è un'altra storia.
E sapete quanto mi sto divertendo con le Marmellate, dopo aver provato quella di Percoche & Porto e qualla di Susine President con Noci & Marsala, che ho regalato a Natale ed è stata un successo,
vi presento anche la 
MARMELLATA DI ALBICOCCHE, NOCI & MARSALA
Ingredienti
(a me sono venuti una decina di barattoli medi)
- 2,450 kg di albicocche pulite e snocciolate
- 1,3 kg di zucchero
- 1 limone strizzato
- 1-2 tazzine di caffè di Marsala (dipende dai vostri gusti)
- 100 gr di noci tritate

Lavate bene le albicocche, privandole del nocciolo e di parti sciupate, 
ne ho presa una cassetta al mercato non erano bellissime ma erano molto buone e succose.
Snocciolatele e fatele a pezzi.
Aggiungete lo zucchero ed il succo del limone.
Mescolate bene e se potete lasciate macerare qualche ora, 
possibilmente in un contenitore di acciaio e ovviamente coperte ed in un posto fresco.
Mettete in una pentola a bordi alti e cuocete per circa un'ora.
Durante la cottura mescolate di tanto in tanto e togliete la schiuma con la schiumarola,
 io uso semplicemente un colino.
Quando la marmellata avrà raggiunto la consistenza desiderata
 (io faccio la prova piattino mettendo cioè una cucchiaiata di marmellata su un piattino 
e lo metto qualche minuto nel freezer, in modo che quando sarà freddo 
sarà la consistenza che ha la vostra marmellata), 
lasciatela raffreddare un po' e poi passatela al minipimer.
Se la marmellata vi piace con dei pezzi di frutta non passatela, altrimenti tuffate il minipimer e frullatela bene, a me ad esempio piace una via di mezzo,
 quindi dò una bella frullata ma senza esagerare
Aggiungete il liquore, io ne ho messi due bicchieri come quello in foto.
Ho aggiunto le noci tritate grossolanamente con un coltello
E ho rimesso sul fuoco a fiamma bassa e ho mescolato bene
Ho lasciato andare un'altra mezzoretta.
Quando era ancora bollente, ho messo nei barattoli sterilizzati, mi raccomando fate attenzione a non bruciarvi, non tenete il barattolo con le mani ma appoggiatelo sul lavello!
Stringete bene il tappo e capovolgeteli, coprite con un canovaccio e lasciate così 24 ore.
Pulite i barattoli, attaccate le etichette, mettete in dispensa e se resistete aspettate almeno 3 settimane prima di mangiarla.
Mi raccomando altra raccomandazione che vi faccio sempre, se aprite il barattolo e non fà il classico "stiocco" buttate perchè vuol dire che non ha fatto il sottovuoto!
BON APPETIT!



Con questa ricetta partecipo al Contest Ci offrite la colazione? del Blog Ma come cucini?

Sformato di Zucchini Passati dell'Artusi ("Balsamella" compresa)

Ieri dopo aver scaricato foto, scritto post e tutto era pronto per la pubblicazione ovviamente mi è saltata la connessione e visto che alle mie CTP avevo fatto una promessa . . . eccomi qua alle 6.30 quindi quasi all'alba a postare la ricetta, e poi ditemi che non vi voglio bene !
***
Avete ragione latito un po' troppo ma abbiate pazienza, continuo comunque a sperimentare nuove ricettine, ne ho diverse pronte da pubblicare, chi mi segue su FB lo sa bene, ora devo solo riordinare un po' di foto e trovare un po' di tempo . .

Quanto adoro l'Artusi! 
Non so se vi è capitato di leggere qualche sua ricetta ma è davvero divertente sia il modo in cui si esprime sia il modo in cui descrive i procedimenti.
Se anni fà mi avessero regalato un suo libro, non avrei saputo che farci, adesso che ho quello di mia suocera . .  ne sono felicissima! Quando abbiamo fatto il trasloco tutti hanno pensato che dovessi prenderlo io e la cosa mi ha davvero fatto onore e soddisfatta, senza farmi convincere troppo, ho accettato promettendomi di provare le sue ricette.
E ho voluto provare questo Sformato non tanto diverso da quello che si faceva a casa mia, solo che noi si montava gli albumi a neve, ma sinceramente viene benissimo così, quindi un passaggio in meno.
Lo so che c'è da accendere il forno, ma le zucchine che si trovano ora in estate sono troppo buone per non provarlo e poi se lo fate il giorno prima è ancora più buono, quindi potete farlo o la sera o la mattina che è ancora fresco.
Sul mio blog c'è un TAG ARTUSI, dove potrete trovare la Torta di Riso (ma ne ho un'altra in archivio da postare) e la Faraona con le Olive.

Se provate questa ricetta o altre fatemi sapere, 
mandatemi le foto o taggatemi su instagram #simoscooking o su FB
sarà un piacere aggiungervi sulla mia paginetta delle Rifatte da Voi.

Vi riporto la ricetta dell'Artusi e di seguito il mio procedimento con qualche modifica.
Ingredienti:
Zucchini, grammi 600
Parmigiano, grammi 40
Uova, n.4
Fate un battuto con quarto di cipolla, sedano, carota e prezzemolo. Mettetelo al fuoco con olio e quando avrà preso colore versate gli zucchini tagliati a tocchetti conditi con sale e pepe. Allorchè saranno rosolati tirateli a cottura con acqua, passateli asciutti dallo staccio ed aggiungete il parmigiano e le uova.
Fate una balsamella con grammi 60 di burro, due cucchiaiate di farina e 4 decilitri di latte.
Mescolate ogni cosa insieme e, servendovi d uno stampo liscio e bucato, cuocetelo a bagno-maria.
Sformatelo caldo, riempite il vuoto con un umido delicato e servitelo.
Questa dose potrà bastare per otto o dieci persone.

Ingredienti:
- 1 carota
- 1 scalogno
- 3-4 costine di sedano
- 600 gr di zucchine
- 40 gr di parmigiano
- 4 uova
- olio qb
per la besciamella:
- 60 gr di burro
- 2 cucchiaiate di farina
- 400 ml di latte
- sale qb
- noce moscata qb

Fare un soffritto con la carota, lo scalogno e il sedano, 
non è necessario fare pezzettini troppo piccoli tanto poi frullerete tutto.
Nel frattempo lavate le zucchine e tagliatele a tocchetti
Quando il soffritto sarà pronto buttate le zucchine e fatele rosolare bene,
condite con il sale e aggiungete un po' di acqua se necessario, io le ho lasciate un po' croccantelle.
Frullate tutto e lasciate raffreddare.
E nel frattempo preparate la "balsamella"  mettendo in una cazzeruola la farina ed il burro, servitevi di un mestolo per sciogliere il burro e la farina insieme e quando questa comincia a prendere il colore nocciuola, versateci poco per volta il latte del migliore, girando continuamente il mestolo finchè non vedrete il liquido condensato come una crema di color latteo. Questa è la Balsamella (by Artusi)

Quando la verdura si sarà raffreddata agggiunte le uova ed il parmigiano grattato, aggiustandolo di sale se necessario.
Unite la besciamella
Mescolate fino a che il composto non sarà liscio e ben omogeneo
Ungete bene con il burro la teglia e spolverate con del pangrattato. 
Versateci il tutto.
Ricoprite con una spolverata di pangrattato.
Mettete in forno per circa una 30na di minuti a 180°.
Ed eccolo qua
Ho seguito il consiglio dell'Artusi:
"Sformatelo caldo, riempite il vuoto con un umido delicato e servitelo"
e ho fatto i pomodorini così:
lavateli, tagliateli a metà conditeli con degli aromi,
sale, spolverate con un po' zucchero ed un filo d'olio.

Mettete in forno a 180° per circa una 20na di minuti.

Servito così avrà il suo perchè anche un semplice 
SFORMATO DI ZUCCHINI PASSATI!
BON APPETIT!


lunedì 18 luglio 2016

Fiori di Zucca Ripieni Ricotta, Salmone & Pistacchi, un altro modo per riempire i fiori (Ricetta Facile, Veloce e con pochi ingredienti)

E le ricette con i Fiori di Zucca continuano. Dopo averli riempiti con la carne e averli messi in quella Splendida Torta Salata ai Sapori Toscani qualche settimana fà, averci condito gli Gnocchi insieme alla Bresaola e averci fatto una Torta di Riso Salata questa volta ho voluto provare a farli un po' fuori dal comune: Ripieni di Salmone, Ricotta e granella di Pistacchi.
Che dite?
Non ci crederete ma mio marito se l'è mangiati anche a colazione
perchè ha detto che questi ingredienti sono perfetti, a livello di calorie e proteine,
per cominciare nel migliore dei modi la giornata . . e se lo dice lui . .  .
Ingredienti:
- una 15na di fiori di zucca belli grandi
- 300 gr di ricotta
- 150 gr di salmone affumicato
- 20 gr di pistacchi sgusciati
- olio qb
- un po' meno di mezzo bicchiere di acqua o vino bianco

Pulite bene i fiori di zucca, levate i pistilli ed i sepali esterni,
lavateli velocemente sotto l'acqua corrente
ed asciugateli bene con della carta assorbente.
Tagliate il salmone a pezzi
e mescolatelo insieme alla ricotta
Tritate grossolanamente con un coltello i pistacchi
Uniteli al composto di ricotta e salmone
Riempite i fiori girando la punta su stessa per chiuderli un po' 
ed adagiateli in una pirofila che avrete unto con un filo d'olio.
Lungo i bordi della pirofila irrorate con un po' d'acqua o di vino bianco.
Cuocete a 180° per massimo 15-20 minuti al massimo.
BON APPETIT!

Con questa ricetta partecipo al Contest Colazioni Dolci e Salate della Kucina di Kiara